Verso un sistema moderno dei trasporti

Il sindaco Olivo accoglie con soddisfazione la delibera regionale per gli interventi strategici per il capoluogo

“Un decisivo passo in avanti verso la realizzazione del moderno sistema di trasporti che, nella nostra visione, cambierà il volto di Catanzaro“. Così il sindaco Rosario Olivo ha commentato l’adozione, da parte della Giunta regionale, della delibera con cui strategici interventi che riguardano il capoluogo sono stati inseriti nell’Accordo di Programma “Sistema di infrastrutture di trasporto”. In particolare, la delibera prevede un finanziamento di 6 milioni di euro a favore delle Ferrovie della Calabria, ente attuatore, per procedere alla progettazione, agli espropri e alle indagini geologiche, tutti atti propedeutici alla realizzazione del cosiddetto “pendolo” ferroviario Germaneto-Sala- Catanzaro centro. Un altro consistente finanziamento, di 8 milioni e 600mila euro, è assegnato direttamente al Comune per realizzare quattro sistemi ettometrici (scale mobili) che renderanno molto più agevoli i trasporti e i collegamenti dai parcheggi al centro storico e alla zona nord. “Sento di ringraziare la Giunta regionale, e particolarmente il presidente Loiero e l’assessore ai lavori pubblici Incarnato, per avere investito con fiducia sulla modernizzazione del sistema urbano del Capoluogo. Il nostro disegno di dotare Catanzaro di un sistema ferroviario metropolitano prende rapidamente corpo. Esiste già un progetto del “pendolo ferroviario” Germaneto-Catanzaro Centro e ora arrivano le risorse per le indispensabili attività propedeutiche. Il governo regionale ha compreso la necessità di accompagnare la nascita della cittadella a Germaneto con la realizzazione di un mezzo di trasporto veloce, di tipo metropolitano, che consentirà a migliaia di persone di raggiungere la valle del Corace e i suoi poli di interesse. Come è noto, a Germaneto non sorgerà solo la cittadella regionale, ma è prevista anche la realizzazione del nuovo ospedale, senza contare che è in continua crescita la realtà costituita dal campus universitario. Catanzaro può guardare con fiducia al suo futuro, presentandosi con il volto di una città moderna, dotata di infrastrutture, aperta al territorio regionale”. “Ugualmente importante, soprattutto per razionalizzare il sistema dei trasporti nella zona centrale della città, è il finanziamento delle quattro scale mobili. La prima collegherà il Gazometro a Bellavista, la seconda la fermata FdC di Pratica a via Carlo V e a via Turco, la terza via Fontana vecchia a S. Leonardo, la quarta S. Leonardo a piazza Montenero. Una volta realizzati questi sistemi, i cittadini e i pendolari non saranno costretti a penetrare con le automobili in pieno centro cittadino, ma potranno utilizzare, come avviene da decenni a Perugia, le scale mobili che hanno il grande pregio di funzionare a ritmo continuo”. “Voglio sottolineare – ha detto ancora Olivo – la sinergia che si sta sviluppando tra la Giunta comunale e la Giunta regionale, nella comune consapevolezza che l’intera Calabria beneficerà della modernizzazione della città capoluogo. Prende forma in maniera seria il disegno di città che avevamo presentato nel programma elettorale, quello di una città accogliente che consente a tutti, siano essi cittadini o utenti provenienti da altre città, di muoversi agevolmente e con rapidità. Ho sempre detto che un disegno così ambizioso ha bisogno di tempi fisiologici per essere attuato. Mi sembra che, in barba a tutti i detrattori, siamo riusciti nell’arco di pochi mesi a creare le condizioni per una svolta nell’assetto urbano di Catanzaro. Senza bacchette magiche, puntando tutto sulla collaborazione tra enti e soggetti pubblici, possiamo dire di avere creato le condizioni necessarie per dotare il Capoluogo di un sistema di trasporti degno di una città moderna e con l’ambizione di rappresentare il riferimento politico-istituzionale di tutta la regione“. 

fonte http://www.giornaledicalabria.it

Annunci